Cosa vedere a Genova

Le 10 cose da non perdere a Genova

A Genova sono tante le bellezze da vedere e i profumi da assaporare.
Vi presento tuttavia un breve itinerario che potete fare in un giorno (un po’ di corsa, meglio in due giorni) per vedere tutto quello che non potete davvero perdere!

 

1 – LA LANTERNA

Vero simbolo di Genova, la Lanterna è il faro portuale che guida ancora oggi le navi in entrata e in uscita dal porto.
Alto 86 metri (117 metri se si considera lo scoglio dove poggia) è il faro più alto di tutto il Mediterraneo, il secondo in Europa e il quinto nel Mondo!
Costruito nella sua attuale struttura nel 1543, è anche il terzo faro più antico al mondo!

2 – PALAZZO REALE

Palazzo Reale, dimora storica della Famiglia Balbi, è il maggiore edificio storico di Genova, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Sito appunto in Via Balbi (oggi la via dove si trovano quasi tutte le Università genovesi), è un meraviglioso complesso architettonico sei-settecentesco che ha conservato intatti gli interni di rappresentanza, gli affreschi, i quadri, gli arredi e il giardino.

3 – PORTO ANTICO

E’ la parte del Porto di Genova adibita a quartiere abitativo e turistico nei primi anni 90.
Ideata architettonicamente da Renzo Piano, oggi si presenta come una vasta area di complessi culturali e d’intrattenimento come l’Acquario di Genova, il Museo del Mare, la BioSfera e il Bigo.
Da non perdere anche la vecchia porta della città, Porta Siberia e un giro tra i lussuosi yacht attraccati.

4 – CATTEDRALE DI SAN LORENZO

Il duomo di Genova, nella sua caratteristica struttura a fasce bianche e nere, simbolo di nobiltà, tipico della tradizione genovese. Ai lati della scalinata, davanti alla facciata centrale, si trovano i due leoni, vera meraviglia per grandi i piccini.
Da non perdere all’interno, la granata navale inglese che colpì la chiesa durante la seconda guerra mondiale nel corso di un bombardamento sfondando il tetto della Cattedrale: miracolosamente la granata non esplose salvando la vita a moltissime persone.

5 – PIAZZA DANTE

Famosa piazza del centro di Genova, dedicata al Sommo Dante Alighieri, dove si mischiano tradizione e modernità:
da una parte troviamo la Casa di Cristoforo Colombo e il chiostro del convento di S. Andrea (oggi scomparso) sotto a Porta Soprana (detta del Barbarossa), porta rimasta intatta della cinta muraria del XII secolo;
dall’altra i due grattacieli in stile razionalista (tra cui Torre Piacentini, per anni l’edificio più alto d’Europa).

6 – PIAZZA DE FERRARI

E’ la piazza principale di Genova, il vero centro della città. E’ il fulcro commerciale, finanziario, economico, sociale e culturale: qui si svolgono tutti gli eventi importanti della città, dai concerti ai trionfi calcistici.
Intorno alla piazza (oggi pedonale) troviamo: quattro palazzi in stile eclettico (sedi di aziende e istituzioni tra cui il palazzo della Regione) a cui si contrappongono i palazzi neoclassici (Teatro Carlo Felice e Accademia Linguistica). Nel restante lato, troviamo il prospetto laterale del Palazzo Ducale.
Al centro della piazza domina la fontana in bronzo (da tradizione il bagno nella fontana accompagna i successi calcistici di Genoa, Sampdoria e della Nazionale)
E’ anche il crocevia della moda: da un lato l’elegante Via Roma, ricca di boutique, affiancata dalla Galleria Mazzini, dall’altro Via XX Settembre, ricca di grandi negozi.

7- VIA XX SETTEMBRE

La principale arteria delle città con il suo chilometro di negozi dove poter fare shopping o “vasche” (passeggiate) prima dell’aperitivo.
Congiunge Piazza De Ferrari a Piazza della Vittoria (altra grande piazza cittadina).
Ormai quasi esclusivamente riservata a negozi e uffici, è affiancata da imponenti e raffinati palazzi, da portici, dal Ponte Monumentale, da Chiese e da bar esclusivi.

8 – VIA GARIBALDI

E’ la strada più ricca di Genova sotto l’aspetto architettonico e culturale per l’impatto dei suoi palazzi magnifici, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità.
Tra i maggiori palazzi storici sono sicuramente da menzionare: Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi che sono oggi uniti in un percorso museale.
In origine strada Maggiore, poi strada Nuova e Via Aurea, infine dedicata a Giuseppe Garibaldi.

9 – CENTRO STORICO

E’ il quartiere della città vecchia, un insieme di vicoli (caruggi in genovese) di origine medievale, che con i suoi 1,13 chilometri quadrati viene considerato uno dei più estesi d’Europa.
Oggi è un dedalo di piccole strade senza un ordine preciso, dove si mischiano diverse culture, dove si può prendere parte alla movida genovese e vivere la vera città con i suoi profumi e la sua storia.
E’ un luogo pieno di bar, ristoranti, osterie, piccoli negozi storici, dove è bellissimo “perdersi”.

10 – CORSO ITALIA

Una delle principali arterie della città, affacciata sul mare e lunga più di due chilometri dove i genovesi amano passeggiare e ritrovarsi.
Lungo la strada si trovano stabilimenti balneari, spiagge libere e locali di ristorazione.
Considerata la promenade per eccellenza, la strada finisce con il borgo marinaro di Boccadasse (merita una visita!)

I commenti sono chiusi